Fuori della norma

Fuori della norma

Storie lesbiche nell’Italia della prima metà del Novecento
a cura

Nerina Milletti e Luisa Passerini

La fotografia in copertina documenta, al di là delle intenzioni de «La difesa della razza», il «fantasma lesbico» latente durante il regime fascista, correlato al fascino dell’omoerotismo.
L’amore tra donne in Italia non fu soltanto negato o non visto, ma se ammesso era considerato irrilevante come realtà umana e culturale. Su questa base si giustifica l’originalità di questo libro nel panorama nazionale: «il primo libro sulla storia lesbica italiana del Novecento».