FLASH: Il film ruota intorno alle difficoltà che possono incontrare delle coppie di oggi nel trovare la prima casa. Il film è diviso in tre episodi con tre diverse coppie, una delle quali è composta da due ragazzi gay. Abbiamo un ragazzo di Ostia (Nicola Vaporidis) che ha una storia con un poliziotto (Primo Reggiani). La coppia gay aggiunge, alle normali difficoltà di trovare una casa, il fatto di essere una coppia omosessuale “con tanti altri piccoli problemi, come quello della riservatezza nella periferia romana, il bisogno di avere uno spazio dove potersi amare liberamente, senza gli occhi della gente addosso che ti giudica e condanna, perchè questo è purtroppo quello che piace fare alle persone in generale” (Vaporidis). Vilma (Ambra Angiolini) cerca disperatamente una casa in affitto col proprio compagno appena uscito di galera (Edoardo Leo); la coppia accetterà di prendersi cura di un anziano solo (Antonello Fassari) che in cambio di compagnia promette loro di lasciargli in eredità la casa alla sua morte. Alla morte dell’anziano il loro rapporto di coppia andrà in crisi a causa dei reciproci sospetti di aver facilitato il decesso. La coppia formata da Myriam Catania e Giulio Forges Davanzati è invece indecisa su quale villa scegliere nel residenziale e costoso quartiere di Monteverde Vecchio.