Usa, primo matrimonio gay nella cappella di West Point

Il “sì” pronunciato da Penelope Gnesin e Brenda Sue Fulton, veterana e attivista per i diritti dei militari gay, nella chiesa protestante all’interno della prestigiosa accademia militare dello stato di New York.

NEW YORK – Penelope Gnesin, 52 anni e Brenda Sue Fulton, 53 anni, veterana e attivista per i diritti dei militari gay hanno detto ‘si’ nella cappella protestante di West Point.
E’ la prima volta in assoluto che un matrimonio tra due persone dello stesso sesso viene pronunciato nella cappella della prestigiosa accademia militare dello stato di New York.
La cerimonia è stata celebrata da un cappellano militare e la coppia è andata all’altare dopo una relazione durata 17 anni. Sia Penelope che Brenda vivono in New Jersey e avrebbero preferito, come hanno rivelato alla stampa, sposarsi lì ma il ‘Garden State’ ancora non ha legalizzato le unioni gay. “Non potevamo aspettare oltre – ha detto la Fulton – anche perchè Penelope è una sopravvissuta al cancro e soffre di sclerosi multipla” e ha aggiunto che questo per lei è un bellissimo momento, è una storia incredibile.

Gli invitati hanno cominciato a twittare commenti e foto della coppia mentre la cerimonia era ancora in corso. Il quotidiano Usa Today ha pubblicato una foto della cerimonia in cui si vede in lontananza la coppia mentre si scambia i voti. Brenda è in piedi vestita con giacca e pantaloni neri mentre Penelope le sta di fronte seduta vestita di bianco, anche lei in giacca e pantaloni.

 

Il matrimonio è stato celebrato a meno di un anno da quando il presidente Obama ha abolito il ‘Don’t ask, don’t tell’, il provvedimento che impediva di arruolarsi a coloro che si dichiaravano apertamente gay. In realtà quello tra la Fulton e la sua compagna non è il primo matrimonio gay che si celebra a West Point, le prime nozze tra due persone dello stesso sesso sono state celebrate la settimana scorsa ma si è trattato di una cerimonia privata che si è tenuta in una sede più piccola del campus non nella cappella dei cadetti, come invece è avvenuto oggi.

Da Repubblica – (01 Dicembre 2012)