Brandolini, Presidente Arcilesbica Nazionale

“Sono lesbica. So che agire la visibilità, ogni giorno, ovunque, è, ogni volta, un nuovo coming out che può essere difficile, faticoso, doloroso.

Ma so anche che ogni volta, farlo, dire, “sono lesbica”, mi dà forza, piacere, sprigiona una libertà e un amore per la mia vita che, forse non subito, forse non facilmente: contamina, cambia le persone e le cose attorno a me, produce conoscenza, svilupp…o sociale, condivisione, sempre.

Dire “sono lesbica” significa mettere al mondo un nuovo mondo, nuove possibilità rispetto a un esistente che vogliono farci credere l’unico possibile, significa svelare stereotipi culturali e sociali, gabbie concettuali ed esistenziali che opprimono da secoli le società. Dire, “sono lesbica”, libera noi e tutto il mondo attorno a noi.

“Io sono lesbica.”