“Orlando” di Virginia Woolf

anno 1994 ed. tascabile

E’ questo un libro di confine: tra la biografia romanzata, il poema e il saggio critico, ambientato tra l’epoca elisabettiana e quella contemporanea, giocato sull’intercambiabilità dei sessi del protagonista, incarnazione dell’androginia prediletta della Woolf.